Un campo estivo alla moda

Un campo estivo alla moda

La scorsa settimana sono partiti i campi estivi alla Palestra dell’Innovazione, che quest’anno sono tematici [vedi la notizia Un’estate di making]. Il primo gruppo di bambine e bambini da 7 a 12 anni è stato protagonista della Digital Fashion Week (10-14 giugno).

 

Con la designer Irene Caretti i piccoli stilisti hanno ideato e tagliato a laser oggetti e accessori di moda scelti secondo il loro gusto e il loro stile di vita. Chi va a scuola in bici ha creato la propria pettorina, chi passerà l’estate al mare si è ritagliato un cappello su misura per ripararsi dal sole. Poi hanno ideato bracciali, fasce, collane e cinture dai mille colori“. A raccontarci l’appassionante esperienza della prima settimana è Carlotta Di Filpo, assistente fundraising e marketing sociale, che ha seguito tutte le fasi di progettazione delle tre settimane.

 

“Con Valentina Gelsomini hanno aggiunto un codebug, piccolo accessorio codificabile e personalizzabile rendendo l’oggetto interattivo. Infine con Fiammetta Castagnini hanno raccontato la loro settimana con una sequenza di immagini e musica, sempre totalmente unica, una per ogni singola e preziosa personalità”, prosegue Carlotta.

In parallelo alle attività della FMD, i bambini hanno svolto un percorso di inglese e autoimprenditorialità con Silvia Pulino, docente della John Cabot University, e il suo programma di didattica innovativa “Kids Up“.

“Per gli irrinunciabili momenti di sfogo, gioco e creatività ci hanno accompagnato gli animatori Nicolas Vito dell’associazione Netensia, arricchendo la giornata anche con momenti di canto e musica”.

 

Ecco chi sono i bambini e cosa hanno realizzato:

  • Emma, 9 anni: cintura a quadri bianca e rosa personalizzata con la sua iniziale
  • Ginevra, 11 anni: top estivo a incastro blu, turchese e rosa
  • Giulia, 10 anni: fascia per capelli azzurra personalizzata con un grande fiore rosa
  • Sofia e Diana, 12 anni: collane a girocollo realizzate insieme, ognuna con un proprio colore, il blu per Sofia e il rosa per Diana
  • Giuseppe e Davide, 12 anni: cappellini con visiera ideati e realizzati insieme, color turchese con intagli personalizzati
  • Tommaso, 10 anni: cappellino da spiaggia personalizzato color blu intenso. Sulla visiera l’intaglio del suo nome e sul codebug il suo numero preferito: il 10 come i suoi anni
  • Italo, 10 anni: personalissima pettorina per andare in bici ed essere riconosciuto in strada (“la strada è pericolosa, bisogna farsi riconoscere, poi così assomiglio ai ciclisti che gareggiano”)
  • Gaia, 12 anni, sorella di Italo: crop top estivo con bretelle multicolore.

 

Le video creazioni

 

La galleria fotografica

 

 

Per la seconda settimana sono attesi altri 9 bambini che lavorano sul tema della green economy e della tutela dell’ambiente. I bambini seguono un percorso con la stessa impostazione ma realizzano questa volta un kit di vasetti che, grazie al codebug, può avvisare quando la pianta ha più o meno bisogno di acqua, in modo da farla vivere a lungo evitando gli sprechi.

 

L’ultima settimana con 21 bambini è dedicata all’arte e alla tecnologia.

Scritto da: Eleonora Curatola