Residenza con robot

Residenza con robot

Stiamo vivendo una quarta rivoluzione, un tempo di cambiamenti radicali… Per affrontare queste e altre questioni Goethe-Institut in Italia sta organizzando una serie di attività insieme a molte istituzioni partner in Europa nel biennio 2020-2021.

La prima iniziativa che vogliamo condividere con la nostra comunità è Robots in Residence, un’originale residenza robotica per sviluppatori artisti appassionati di robotica e intelligenza artificiale, che vivono o lavorano nel Lazio o in Lombardia.

Il Goethe-Institut in Italia indice a Roma e Milano un bando per due borse di studio per una “Robots in Residence”, nell’ambito del progetto Generazione A=Algoritmo e in occasione della Presidenza tedesca del Consiglio UE nel 2020.

Che cos’è una “Robots in Residence”?

Per l’emergenza sanitaria non è possibile realizzare progetti in cui artisti, relatori, esperti, scienziati, programmatori o scrittori viaggino, partecipino a eventi presso le sedi del nostro istituto o completino una residenza. Ma a viaggiare senza pericolo può essere il Robot Nao 6, in due tappe, a Roma e a Milano. Però prima deve essere programmato e dotato di nuove competenze dai borsisti selezionati nell’arco di una residenza di tre settimane.

 

I due vincitori del bando, selezionati da una giuria composta da tre esperti, ricevono una borsa di studio di 1.500 euro ciascuno.

Il bando scade il 27 maggio 2020 alle ore 23.59.

Date delle residenze

  • Roma: dall’8 al 28 giugno 2020
  • Milano: dal 6 al 26 luglio 2020
Scritto da: Ilaria Bonanni