L’agenda della settimana

L’agenda della settimana

La settimana in corso è più breve, “accorciata” dalla festività di ieri del 25 aprile, ma molto intensa, punteggiata da diversi appuntamenti, locali, nazionali e internazionali.

 

Domani è in programma l’evento territoriale di Fattore J nel Lazio che vede riunita tutta la rete multisettoriale del progetto, compresi i giovani ambasciatori locali [vedi la notizia Storie di cura].

 

Nella giornata di giovedì prossimo, 28 aprile, ricorrenza del GICT Day, le Coding Girls, insieme agli atenei partner, coinvolgono le studentesse degli istituti superiori in una serie di incontri di orientamento e sessioni di role modeling, con l’obiettivo di esplorare gli scenari offerti dalle nuove tecnologie e incentivare le ragazze a scegliere carriere Stem.

 

Sempre giovedì è in programma l’evento finale di StartUp Lab, il percorso al femminile dedicato all’imprenditorialità parte del programma Job Digital Lab.

 

Nella stessa giornata si svolge anche la premiazione dei vincitori del Premio nazionale Competenze digitali di Repubblica Digitale.

 

Venerdì prossimo parte al liceo Amaldi di Roma il percorso per le competenze trasversali e l’orientamento sulla sostenibilità sviluppato dal direttore scientifico Alfonso Molina Il pcto è parte del programma triennale Smart & Heart Rome.

 

Gli appuntamenti dedicati alla comunità scolastica, compresi genitori e nonni, coinvolgono i progetti Ambizione Italia per i giovaniCoding GirlsFattore J OpenSPACE Vivi Internet, al meglio.

Sono in presenza i laboratori con le classi di OpenSPACE e di Smart & Heart Rome.

 

Alcuni percorsi di Ambizione Italia per i giovani sono dedicati ai giovani e ai lavoratori in cerca di riqualificazione o ricollocazione. Mentre Job Digital Lab, il programma promosso con ING Italia, propone una formazione a portata di tutti, immediatamente spendibile. È disponibile on line la playlist con i moduli di micro apprendimento progettati per accrescere le occasioni di formazione, in ogni momento e in ogni luogo.

 

Ricordiamo che c’è tempo fino al prossimo 30 aprile per partecipare al concorso Saper(e)Consumare, che assegna 1,5 milioni di euro ai migliori progetti per educare al consumo sostenibile e responsabile [vedi la notizia Bando Saper(e)Consumare].

 

 

Scritto da: Eleonora Curatola