La scuola in comune

La scuola in comune

Nella settimana che si avvia a conclusione si sono ritrovati nell’aule digitali della Scuola di Internet per tutti oltre 400 cittadini. Alcuni dei 20 percorsi attivati sono stati riservati ad associazioni e amministrazioni locali, come è successo a Santo Stefano in Aspromonte, a Cerignola o  Maglie. Grazie all’entusiasmo e al passaparola dei cittadini con un ruolo istituzionale, la Scuola di Internet per tutti si sta trasformando in una scelta di comunità e, in alcuni casi, in un vero e proprio progetto cittadino.

 

Adriana Sabato, attualmente commissario prefettizio del Comune di Cerignola, in provincia di Foggia, dopo aver partecipato a uno dei percorsi, lo consiglia a tutti i cittadini: “Trovo il corso vivace e interessante, utile per apprendere o approfondire alcuni aspetti relativi all’utilizzo di internet. La notevole partecipazione dimostra come l’offerta formativa sia indovinata: l’uso dell’informatica è ormai imprescindibile ma si è consapevoli dei rischi e delle difficoltà che essa comporta, soprattutto per chi non è “nativo digitale “. Perciò consiglierei a tutti questo corso anche per la simpatia e la pazienza dei docenti”.

 

Il Comune di Aversa, in provincia di Caserta, ha inserito la Scuola di Internet per tutti all’interno di un progetto cittadino di educazione civica. L’informativa è stata inviata soprattutto alle scuole, per diffondere l’apprendimento integenerazionale anche in famiglia. Il Comune ha aderito con tre corsi, due in corso di svolgimento e uno che inizierà la prossima settimana, tutti con una composizione anagrafica eterogenea, dai minori agli over 65.

 

“In meno di ventiquattro ore, abbiamo registrato il sold out per la prima data e già fioccano le richieste per la nuova, segno che c’è un gran bisogno di tutto questo e io sono felice di aver aperto il mio cassetto dei sogni e di aver dato questa opportunità alla mia città”, racconta Adele D’Angelo di Comunità Solidale Aversa [vedi articolo], che ha svolto uno straordinario lavoro di rete coinvolgendo anche il sindaco Alfonso Golia.

 

 

Ricordiamo che organizzazioni pubbliche e private che desiderano riservare i corsi per i propri utenti possono inviare una email all’indirizzo ord@mondodigitale.org o contattare i referenti della propria regione.

 

Il progetto è promosso da TIM con la collaborazione della Fondazione Mondo Digitale nell’ambito del programma nazionale Operazione Risorgimento Digitale.

 

PER PARTECIPARE

Compila il modulo online. Scegli giorno e orario e accedi al tuo corso gratuito.

 

 

 

Scritto da: Eleonora Curatola