La scuola come agorà

La scuola come agorà

Oggi approfondiamo il progetto di rigenerazione urbana realizzato dal liceo artistico Caravaggio di Roma. In occasione dell’evento finale di Rome Live Art Lab, promosso con l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America a Roma, la giovanissima Flavia ha presentato pubblicamente E20 Agoràrgoli, il lavoro sviluppato con i compagni, che ripensa il il complesso scolastico di via Andrea Argoli nel Municipio VIII di Roma. Nella valutazione della giuria il progetto ha ottenuto il secondo posto [vedi la notizia Rome Live Art Lab].

 

 

La proposta, rielaborata nel periodo di emergenza sanitaria, si articola in due direzioni: la prima  vuole rendere il complesso scolastico un luogo inclusivo e accogliente, con nuovi spazi pensati per la didattica a distanza all’aperto e per il relax, in continuità con via Argoli, rivalutata con nuovo arredo per attività polifunzionali. La seconda prevede l’uso di internet e dell’Interaction e Web design come “anticorpi sociali” per non rimanere soli, per creare e condividere anche in remoto, e per la catalogazione online dei beni culturali.

 

Coordinati dal docente Marcello Mele, hanno lavorato alla proposta gli studenti di due classi dell’indirizzo Architettura e ambiente:

  • 3ª B: Eve Antuori, Andrea Calamo, Elena Candido, Claudia Cangini, Monica Di Carlo, Sara Fabiani, Irene Fusco, Shannen Inocencio, Alessio Lopez, Gabriele Nucci, Giulia Pannaccio, Ilaria Politi, Flavia Roberti, Martina Tentarelli, Martina Tiberio.
  • 4ª B: Giorgia Bianchi, Lorenzo Biricocoli, Alice Bocconi, Alessio Esposito, Alessio Giovannotti, Marta Lancellotti, Jessica Lostaglio, Rebecca Marinelli, Angeline Mendoza, Azzurra Morelli, Crina Munteanu, Claudia Pantarelli, Andrea Pignalosa, Aurora Proietti, Daniela Roman, Lorenzo Santini, Ilaria Spigone, Alessandro Stornaiuolo, Giulia Veronese.

 

La mappa del complesso scolastico ripensato come spazio aperto

 

Scritto da: Eleonora Curatola