Il passaparola sul web

Il passaparola sul web

Qual è l’impatto della disinformazione sulla società? Quali sono i rischi delle false notizie e perché si diffondono così rapidamente?

Ogni giorno le persone ricevono informazioni che provengono da diversi mezzi di comunicazione. Scegliere le proprie fonti e distinguere quelle più attendibili non è sempre facile, perché a fare informazione non sono più soltanto i media tradizionali, ma anche blog e social network. Attraverso il web si diffondono anche le truffe online, architettate per rubare dati di accesso o dettagli personali. È importante quindi avere gli strumenti e le conoscenze per sapersi difendere e non cadere nella rete.

 

Vivi Internet, al meglio cresce e comincia il suo primo “anno accademico” all’Università della terza età di Genova. L’appuntamento è oggi dalle 15 alle 16.30 per approfondire il secondo modulo del programma: Impara a distinguere il vero dal falso.

 

Apre l’incontro Cristina Malaspina, Product Marketing Manager, Safety di Google.

La sessione formativa è animata da Roberto Raspa, ingegnere, docente e appassionato di tecnologia, da anni impegnato nella didattica laboratoriale.

 

Il web come il vecchio passaparola

Imparare a distinguere il vero dal falso online

25 maggio  2021, ore 15-16.30

 

Programma

  • Introduzione al fenomeno della disinformazione e delle fake news
  • Presentazione del decalogo della buona informazione
  • Presentazione di casi e esempi concreti di fake news
  • Il phishing e le truffe online
  • Domande e risposte dei partecipanti

 

Vivi Internet, al meglio è il programma promosso da GoogleFondazione Mondo DigitalePolizia Postale e Altroconsumo per aiutare giovani e adulti ad usare il web e la tecnologia in modo responsabile e consapevole.

Scritto da: Eleonora Curatola