Give Campaign, tra le formatrici anche Valentina Cantoni

Give Campaign, tra le formatrici anche Valentina Cantoni

Aderisce alla Give Campaign di Microsoft anche Valentina Cantoni, che si cimenta come formatrice di Ambizione Italia per la scuola nella sua città natale, Genova, e si candida come role model per il progetto Coding Girls.

Comincia oggi con la prima sessione formativa presso l’istituto di istruzione superiore Carlo Rosselli, guidato dalla dirigente scolastica Miria Carpaneto, nuovo hub formativo del progetto.

Dopo il liceo scientifico Valentina si è iscritta a Ingegneria delle Telecomunicazioni presso l’Università di Genova e ha conseguito laurea triennale e specialistica.

“Ho sempre amato la matematica fin dalle elementari, ho avuto la fortuna di avere ottimi insegnanti che mi hanno stimolata e incuriosita e di avere dei genitori che mi hanno sempre spinta a seguire le mie attitudini e passioni”, ci racconta Valentina.

Oggi Valentina lavora in Microsoft a Milano. Dopo tre anni di esperienza come Support Engineer, l’anno scorso ha passato un assessment interno che le ha consentito di spostarmi nel team di Escalation. “Questo cambiamento di ruolo ha comportato l’avere a che fare con problemi tecnicamente più complessi, l’interagire con il team che sviluppa il prodotto in US e il dedicare parte del mio tempo alla mentorship dei Support Engineer più junior”.

Pur lavorando, e con sfide impegnative, Valentina ha continuato a studiare. “Tre anni fa ho conseguito la laurea triennale in Scienze e Tecniche psicologiche con una tesi dal titolo “From the crystal shoes to the glass ceiling: female working roles analysis”. Si è occupata di “spiegare cosa sono gli stereotipi, quali sono quelli legati ai ruoli femminili, evidenziare come le scelte dei percorsi di studio influenzano la successiva possibilità di riuscita nell’ambito lavorativo e quali sono le sfide principali che le donne affrontano quotidianamente in questo contesto”. Ecco perché Valentina è anche una candidata ideale per il progetto Coding Girls!

Matematica e psicologia vanno d’accordo? “La maggior parte delle persone si è sempre stupita di questi miei due lati, ma io ho sempre visto una certa logica comune… forse perché occupandomi di supporto tecnico so che un approccio logico e scientifico si deve usare sia con problemi di macchine che umani. In più con l’evolversi dell’intelligenza artificiale, che parte da una profonda conoscenza del comportamento umano per poi cercare di simularlo, credo che questi due mondi siano sempre più vicini”.

“Ritengo di poter essere una role model come persona che ha seguito un percorso che viene ancora (purtroppo!) troppo spesso identificato come prettamente maschile, perché mi sono sempre interessata di tematiche relative al genere dall’inizio del liceo in avanti e perché lavoro in un’azienda che è molto attenta alla diversity. Penso che sia necessario sfatare certi miti e aiutare le ragazze ad avere maggiore consapevolezza di questi argomenti, di tutte le opportunità che ci sono e delle loro capacità in modo che possano scegliere la proprio strada liberamente”.

In bocca al lupo a Valentina per la sua nuova sfida: la formazione con le scuole!

 

Gli appuntamenti di oggi


martedì 26 marzo

 

Ambiente: AI Class

Dove: Microsoft House, Milano

Destinatari: studenti dell’ITI Hensemberger di Monza

Formatore: Pietro Campanella

 

9 – 13

Ambiente: Hub Scuole

Dove: IIS Rosselli di Genova

Destinatari: studenti

Formatore: Valentina Cantone

 

9 – 13

Ambiente: Hub Scuole

Dove: G.B. Bodoni di Parma

Destinatari: studenti 3ª SIA

Formatore: Carlos Ramo Cobo

Scritto da: Redazione