Gestire il cambiamento

Gestire il cambiamento

Quando dobbiamo cambiare più velocemente per un’emergenza le tecnologie ci aiutano ad accorciare le distanze e a non lasciare nessuno indietro. Alla Milano Digital Week, dal 25 al 30 maggio, la Fondazione Mondo Digitale propone un percorso firtuale in collaborazione con aziende e importanti organizzazioni per orientarsi nelle trasformazioni. Strumenti digitali per il cambiamento personale, comunitario e sociale, con un focus sulle donne changemakers.

La Fondazione Mondo Digitale partecipa alla Milano Digital Week, la piattaforma di eventi promossa dal Comune di Milano dal 25 al 30 maggio, con un ricco programma di iniziative online rivolto a oltre 600 studenti, docenti, genitori per esplorare le potenzialità del digitale per affrontare sfide cruciali e gestire le trasformazioni in atto.

L’emergenza sanitaria ci sta dimostrando come la flessibilità al cambiamento rappresenti una competenza fondamentale nel 21° secolo. Dalla didattica a distanza al modello di tele riabilitazione domiciliare fino al ruolo delle donne per lo sviluppo inclusivo e sostenibile del paese: in partnership con grandi aziende e organizzazioni la Fondazione Mondo Digitale propone 13 appuntamenti “onlife”, originali attività e laboratori per scoprire in che modo la tecnologia “abilitante”, consapevole e responsabile, può aiutarci a sperimentare alternative inedite e rappresentare un vero e proprio acceleratore sociale, economico e culturale per il Paese.

Agli studenti sono dedicati i webinar di Fattore J, il progetto promosso in collaborazione con Janssen Italia che aiuta i giovani a sviluppare intelligenza emotiva, rispetto ed empatia verso le persone affette da malattie e ad acquisire strumenti utili per comprendere le emergenze sanitarie. Con Microsoft e il programma Ambizione Italia per la scuola ragazze e ragazzi possono esplorare le opportunità offerte dall’intelligenza artificiale e con Facebook Italia imparare a essere connessi con coscienza e responsabilità, soprattutto in questo momento di distanziamento fisico.

Con Google vengono coinvolti anche docenti e famiglie: dai webinar sulla sicurezza in rete alle proposte di didattica a distanza personalizzata con la piattaforma Computer Science First. Al tema dell’inclusione è dedicato l’incontro con la Fondazione Don Gnocchi per scoprire la tele riabilitazione domiciliare, che integra esercizi di realtà virtuale con la telepresenza del terapista in protocolli clinici creati ad hoc.

Il programma “Digital Futures” di Dell nasce per aiutare gli studenti a ripensare il ruolo delle tecnologie per il loro futuro professionale, con un focus sulle pari opportunità tra uomo e donna.

Al tema della parità di genere è dedicato lo storylive “Scienza in movimento. Nuove energie in rosa per il futuro” promosso nell’ambito del progetto CO.ME – Code&Frame in collaborazione con Eni: scienziate, allenatrici, manager, programmatrici si raccontano a un pubblico di giovanissime per incoraggiarle a perseguire sogni e passioni, oltre i pregiudizi di genere. Intervengono Roberta Cocco, assessora a Trasformazione digitale e Servizi civici del Comune di Milano e Milena Bertolini, commissario tecnico della nazionale di calcio femminile.

Scritto da: Ilaria Bonanni