Fattore J

Fattore J

Empatia, rispetto, inclusione: percorso di sensibilizzazione su salute e malattia con Janssen Italia.

 

Fondazione Mondo Digitale con Janssen Italia, costola farmaceutica di Johnson & Johnson, sperimenta il primo curricolo per la scuola italiana per educare i giovani a sviluppare intelligenza emotiva, rispetto ed empatia verso le persone che vivono una situazione di grave disagio o sono affette da malattie. Un’importante operazione sociale per stimolare il cambiamento culturale e di mentalità a partire dalle nuove generazioni.

CONTESTO
La nuova edizione dello studio HBSC Italia (Health Behaviour in School-aged Children, Comportamenti legati alla salute dei ragazzi in età scolare, 2019) mostra una realtà complessa, con dati positivi e critici. In generale gli adolescenti hanno una considerazione positiva della qualità della loro vita e manifestano soddisfazione rispetto ai loro rapporti sia con gli altri compagni di scuola sia con gli insegnanti. Nello stesso tempo adottano comportamenti rischiosi e descrivono più sintomi giornalieri (sentirsi nervoso, insonne, giù di morale, irritabile). Nella fase compresa tra i 14 e i 18 anni, nel momento in cui si conquista una maggiore indipendenza dai genitori, spesso i ragazzi non incontrano alcun medico. I comportamenti che si assumono in questo periodo rischiano di rimanere una costante per il resto della vita. Da qui l’importanza di informazioni e modelli che vengono forniti ai ragazzi, a partire dalla scuola.

OBIETTIVI
Il progetto ha l’obiettivo di educare i giovani a sviluppare intelligenza emotiva, a rispettare “unicità” e “diversità” e a considerare la malattia come elemento della vita. Le diverse attività, fisiche e online, sviluppano rispetto, vicinanza ed empatia verso le persone che vivono una situazione di grave disagio o sono affette da malattie. Aiutiamo i giovani a rinforzare abilità specifiche (life skills) che consentano loro di far fronte agli stress della vita. Diamo alla comunità scolastica strumenti per riconoscere ed esprimere le emozioni, prendere atto di uno stato di disagio proprio o altrui, e trovare il modo migliore per chiedere aiuto. Così possiamo anche migliorare il livello di attenzione sulla salute degli adolescenti ed evitare che le diagnosi arrivino troppo tardi.

 

ATTIVITÀ

  • Ideazione e sviluppo del “format educativo“, realizzazione di contenuti, materiali e strumenti digitali per le scuole
  • Evento di lancio online alla presenza delle istituzioni
  • campagna di sensibilizzazione online, sui principali canali social, dedicata ai temi dell’inclusione e del rispetto delle diversità
  • formazione online (e in presenza quando la situazione lo consentirà) attraverso originali sessioni educative nelle scuole di sei regioni italiane: Lazio, Lombardia, Piemonte, Sicilia, Emilia Romagna e Veneto
  • in ogni regione eventi locali (online e in presenza quando la situazione lo consentirà) con esperti e associazioni di pazienti con focus su alcune aree terapeutiche: ematologia, immunologia, infettivologia, ipertensione polmonare, neuroscienze
  • hackathon finale
  • storytelling su sito e social media

NUMERI

  • 100.000 giovani raggiunti online in tutta Italia
  • 10.000 studenti, tra i 14 e i 18 anni, formati online (e in presenza quando possibile) in 6 regioni
  • 1 evento di lancio con le istituzioni
  • 6 eventi locali
  • 1 hackathon finale nazionale

 

Le scuole interessate a partecipare al progetto sono invitate a compilare il modulo online

 

Per informazioni

Cecilia Stajano, coordinatrice Innovazione nella scuola e community manager

cell. +39 320 1731570

c.stajano@mondodigitale.org

 


Associazioni Contributi
L’Associazione Psoriasici Italiani Amici della Fondazione Corazza (APIAFCO) aiuta i pazienti affetti da patologie dermatologiche e le famiglie a vivere con maggiore serenità questa condizione.

Ludovica Donati, membro APIAFCO

L’Associazione Psoriasici Italiani Amici della Fondazione Corazza (APIAFCO) aiuta i pazienti affetti da patologie dermatologiche e le famiglie a vivere con maggiore serenità questa condizione.

Valeria Corazza, presidente

L’Associazione Ipertensione Polmonare Italiana Onlus supporta le persone affette da ipertensione polmonare (IP).

Leonardo Radicchi, presidente AIPI

“Gli Amici per la Pelle” (ANAP Onlus), a sostegno dei malati di Psoriasi, Vitiligine e altre patologie cutanee croniche, e AMaR Piemonte Onlus, associazione malati reumatici del Piemonte.

Ugo Viora, presidente ANAP e AMaR Piemonte

AMICI Onlus, associazione Nazionale per le Malattie Infiammatorie Croniche dell’Intestino, riunisce le persone affette da Colite Ulcerosa e da Malattia di Crohn, i loro familiari e tutti coloro che condividono il valore della salute e il vincolo di solidarietà sociale.

Noemi Fiumanò, media manager di Amici

L’Associazione Italiana contro leucemie, linfomi e mieloma, che promuove e sostiene la ricerca scientifica per la cura e la lotta contro le malattie del sangue assistendo e accompagnando i pazienti e le loro famiglie.

Giorgina Specchia, docente di Ematologia all’Università di Bari e componente comitato scientifico di AIL Nazionale

L’Associazione NPS Onlus è il primo gruppo in Italia fondato esclusivamente da persone Hiv+, attive nel campo della prevenzione, sensibilizzazione, informazione e supporto psico-sociale per le problematiche legate all’Hiv-Aids, sia in ambito regionale che nazionale.

Margherita Errico, presidente NPS

Progetto Itaca onlus promuove programmi di informazione, prevenzione, supporto e riabilitazione per persone affette da disturbi della salute mentale e per i loro familiari.

Chiara Maiuri, psicologa di Progetto Itaca

Progetto Itaca onlus promuove programmi di informazione, prevenzione, supporto e riabilitazione per persone affette da disturbi della salute mentale e per i loro familiari.
Chiara Maiuri, psicologa di Progetto Itaca

 

Scritto da: Redazione