Piccoli maker progettano un albero di Natale riciclato e lo decorano con codici QR

AlberoCome folletti di Babbo Natale in questo periodo, per tradizione consolidata, la maggior parte degli alunni delle scuole si è cimentata in lavorini e lavoroni per portare a casa un regalo handmade per le loro famiglie.

Ai bambini della mia classe quest’anno non ho dato né un modello né del materiale ma un compito particolare: progettare e costruire un albero di Natale alto circa 30 cm utilizzando solo materiale povero o di scarto.

Per qualche giorno hanno solo fatto schizzi e piccoli progetti poi piano piano sono arrivate a scuola scatole, cartone, ritagli di stoffa, lana, bottiglie di plastica… tutto rigorosamente verde.

La classe è diventata presto un cantiere: durante ogni ritaglio di tempo i bambini correvano a prendere la busta con il proprio materiale, desiderosi di creare e sperimentare raccogliendo volentieri anche i suggerimenti dei compagni.

Hanno realizzato lavori tutti diversi l’uno dall’altro che sono stati poi decorati con stelle di cartoncino giallo.

Qualche giorno prima i bambini avevano giocato ad “addobbarsi” con delle decorazioni che avevamo in classe e avevamo scattato delle foto buffe. Stamparle tutte sarebbe stato complicato e costoso, così abbiamo deciso di condividerle utilizzando dei codici QR.

Avevamo già utilizzato quest’idea a fine anno, in occasione di una mostra e ne ho parlato qui.

Ho caricato le foto in una cartella personale Dropbox e, con un’app, ho trasformato l’url in un codice QR.

Sopra ogni stella poi abbiamo attaccato un codice QR che rimanda alle foto.

Ogni bambino così ha decorato il proprio originalissimo albero con i volti dei suoi amici che si possono vedere utilizzando una delle tante app per leggere codici QR.

Sulla punta abbiamo messo il codice che rimanda alla versione Karaoke della canzone in inglese che hanno studiato.

A casa hanno portato un albero che è anche un po’ un gioco da fare con lo smartphone.

Scritto da: Cristiana Zambon