Creatività e cooperazione in un’esperienza di storytelling

Snicci-Cristiana-ZambonHo ricevuto il mio primo libro di Dott. Seuss in regalo da un’amica, quando mia figlia, di poco più di un anno, rifiutava nuovi sapori. “Prosciutto e uova verdi” è diventato il nostro libro preferito e la storia allegra e surreale l’ha aiutata a vincere piano piano la sua resistenza.

Da lì Dott. Seuss è diventato il mio eroe: ho comprato tutti i libri e ho raccontato spesso anche ai miei alunni le sue storie, tanto buffe quanto ricche di valori.

In classe abbiamo da poco rielaborato e illustrato uno dei suoi racconti, “Gli Snicci” dal libro “Gli Snicci e altre storie”, Giunti Junior. I protagonisti sono buffi personaggi che mettono in ridicolo le discriminazioni e che fanno seriamente riflettere sull’importanza del rispetto e il valore della diversità.

Abbiamo sviluppato la storia con la metodologia dello storytelling sia in versione “live”, in teatro con le famiglie degli alunni, che in versione digitale per poter conservare e condividere il lavoro.

La classe si è divisa in gruppi di lavoro e ognuno ha scelto liberamente il proprio ruolo in base alle passioni e preferenze personali.

Così i responsabili dei testi hanno arricchito la storia in modo che ogni bambino avesse la propria parte, hanno assegnato i ruoli e aiutato i compagni a memorizzare e a recitare con espressione.

I costumisti hanno disegnato e cucito i costumi per tutti: semplici accessori come papillon, cinte e fermagli gialli e verdi in tema con il racconto.

Gli scenografi hanno realizzato elementi e dettagli per decorare il palco mentre i coreografi hanno ideato e insegnato ai compagni una coreografia utilizzata come finale dello spettacolo.

I disegnatori hanno illustrato tutta la storia facendosi guidare dai disegni originali, personalizzandoli e modificandoli a proprio gusto, in tecnica mista. Abbiamo poi fotografato le loro illustrazioni e poi, gli esperti del computer, hanno creato un file usando PowerPoint che hanno proiettato come accompagnamento alla narrazione in teatro.

Il risultato finale è stato molto piacevole ma soprattutto frutto del lavoro creativo e collaborativo dei bambini.

Infine abbiamo unito disegni e voci narranti con il programma iMovie, e abbiamo realizzato questo video:

Scritto da: Cristiana Zambon