È il “Momento”. L’idea di quattro giovani brillanti

È il “Momento”. L’idea di quattro giovani brillanti

Sono i giovani e le loro idee a muovere il mondo. E in un momento difficile come questo, in cui ci troviamo distanti ma uniti a combattere in prima fila una battaglia contro un nemico invisibile chiamato Coronavirus, sono ancora più preziosi. In molti si stanno impegnando per offrire il proprio contributo. Può sembrare una goccia nel mare, qualcosa di impercettibile, eppure ogni singola soluzione, proposta è un piccolo grande passo in avanti, per tutti.

Tra le iniziative che sono state condivise con noi in questi giorni, trova posto quella di quattro ragazzi: Filippo Palmieri, Gaia Salizzoni e due brillanti formatori del progetto “Ambizione Italia per la ScuolaCristian Andreozzi e Carlos Miguel Ramos Cobo.

protagonisti-momento

Hanno coinvolto anche la Fondazione Mondo Digitale in una originale sfida che ci hanno chiesto di sostenere e diffondere: unire i giovani innovatori italiani in un grande modello organizzativo, per immaginare nuove scenari di trasformazione digitale. Obiettivo: sviluppare e potenziare le aziende del territorio, in forte difficoltà a causa dell’emergenza covid-19. Il nome dell’iniziativa è Momento e si propone di dare un contributo concreto ad alcune delle realtà che, più di altre, rappresentano il made in Italy. Food & beverage, arredamento, moda hanno bisogno di nuovi modelli di distribuzione e vendita, di smart working delle risorse che ogni giorno contribuiscono a renderli unici, di una forte brand equity.

settori-momento

Questo è il loro messaggio, la loro sfida, aperta fino al 27 marzo.

Momento

Abbiamo raggiunto telefonicamente Carlos, a rappresentanza del gruppo di lavoro.

Rendere l’economia italiana più resiliente, più forte e più digitale è il nostro obiettivo. […] In Italia ci sono giovani di estremo talento ed è giusto dare il proprio contributo per un forte impatto sociale. […] Impensabile che tanti dei nostri prodotti, apprezzati in tutto il mondo, ora subiscano una così forte battuta di arresto. […] Tre buoni motivi per partecipare alla challenge? Aiutare il proprio Paese, mettersi alla prova, sfruttare l’opportunità di conoscere le realtà aziendali dove andare a implementare le idee proposte.

Per ascoltare l’intervista, clicca qui.

Per saperne di più sull’iniziativa, questo è il sito di Momento.

 

Scritto da: Ilaria Bonanni