Domani la sfida “Clicode”

Con Würth, azienda leader mondiale nella distribuzione di prodotti e sistemi per il fissaggio e il montaggio, la Fondazione Mondo Digitale sta sperimentando un originale percorso di lavoro che mette in collegamento le aziende che riescono a interpretare con successo la trasformazione digitale e gli attori più creativi e innovativi del territorio, a partire dalla comunità di maker che prima di tutti ha interpretato i principi della open innovation.

 

Il progetto +WE – WURTH EXPERIENCE domani entra nel vivo con Clicode Hackathon alla Palestra dell’Innovazione. La maratona creativa e di sviluppo,  dalle 8 alle 19, coinvolge sei scuole del Lazio, personale aziendale di Würth, creativi e mentor esperti.

 

Clicode è una giornata di lavoro comune divisa in due parti:

  • Jam Session con metodologia Lego Serious Play, LSP
  • Maratona di sviluppo informatico

 

La sfida è ripensare l’esperienza dell’utente in modalità multicanale… da un’app a un’installazione artistica.

Con LSP si visualizzano le idee innovative e le complessità, attraverso la costruzione di “paesaggi metaforici”; nella seconda parte si lavora insieme per sviluppare soluzioni originali (app, prodotto/processo, soluzioni e-commerce, soluzioni innovative di vendita).

 

 

LA SCHEDA DEL PROGETTO

 

WÜRTH ITALIA (wuerth.com), azienda leader mondiale nella distribuzione diretta di prodotti e sistemi professionali per il fissaggio e il montaggio, e FONDAZIONE MONDO DIGITALE (mondodigitale.org) collaborano per sostenere lo sviluppo di competenze professionali nei più giovani, la formazione continua dei lavoratori e la sperimentazione di nuovi modelli di business per l’industria 4.0.

 

LA SFIDA

Un originale percorso di lavoro comune con molteplici obiettivi: offrire ai nativi digitali la possibilità di potenziare competenze e scoprire settori professionali emergenti e all’azienda l’opportunità di orientare e formare nuove generazioni di professionisti. La sfida è quella di sperimentare i valori della open innovation e le forme di lavoro collaborativo per realizzare soluzioni e prodotti innovativi in grado di ripensare l’esperienza dell’utente in modalità multicanale, dalla realizzazione di una app fino alla creazione di una installazione artistica.

 

OBIETTIVI

  • sostenere la trasformazione digitale del paese, dalla scuola all’industria
  • contaminare settori diversi per trovare soluzioni innovative
  • formare una nuova generazione di lavoratori con spirito innovativo e creativo
  • sperimentare i valori della open innovation e uno stile di lavoro collaborativo
  • mettere a punto soluzioni multicanale per un’esperienza immersiva dell’utente
  • dare voce agli artisti, come efficaci interpreti delle tecnologie emergenti

 

PERCORSI

 

  • CLICODE HACKATHON

Team di studenti ed esperti Würth lavorano insieme allo sviluppo di soluzioni tecnologiche integrate per migliorare l’esperienza di vendita e il processo di on-boarding dell’azienda.

  • MIXED MEDIA ART

Un’inedita interpretazione della formula “Residenza d’artista” vede un giovane artista a lavoro tra i laboratori digitali della Palestra dell’Innovazione e lo stabilimento Würth di Capena, per realizzare un’installazione di media art che interpreti in modo innovativo la trasformazione digitale dell’industria 4.0.

  • W.ARTLAB

Una bottega digitale alla Palestra dell’Innovazione dove artisti, studenti e personale Würth lavorano insieme alla realizzazione di un’opera digitale da esporre al Media Art Festival 2019 e all’Art Forum Würth di Capena.

  • UX IN ACTION

Un originale percorso di alternanza scuola-lavoro, tra laboratori, workshop e giornate in azienda, con un modulo basato su User Experience e strumenti immersivi.

  • WE WÜRTH EXPRESS LAB
    Alla Palestra dell’Innovazione nasce un corner fisso attrezzato con utensileria e strumenti Würth. Uno spazio per creare e stampare “pezzi” personalizzati in modalità veloce, per sperimentare con la prototipazione rapida soluzioni innovative da mettere in produzione, per rispondere alle nuove sfide aziendali.
Scritto da: Eleonora Curatola