Tutti gli articoli di Redazione

Cultura digitale e lavori del futuro nel Tg2 Weekend

Cultura digitale e lavori del futuro nel Tg2 Weekend

Sabato scorso la rubrica “Weekend”, in onda alle 13.30 dopo il Tg2 delle 13, ha dedicato un approfondimento alla cultura digitale e ai lavori del futuro.

Nel servizio, curato dalla giornalista Simona Burattini, Pino Mercuri, direttore delle Risorse umane di Microsoft Italia, racconta il progetto Ambizione Italia per la scuola, “che vuole toccare decine di migliaia di persone e contribuire alla crescita del sistema paese”.

La troupe è entrata nella AI class della Microsoft House di Milano mentre era in corso un laboratorio sull’intelligenza artificiale, animato dal formatore Alessandro Fedel [vedi anche Entra nell’AI, corso-laboratorio online].

Cultura digitale

 

“In classe ci sono degli studenti che studiano le nuove tecnologie, studiano l’intelligenza artificiale, Internet of things, blockchain, quindi si confrontano con le nuove tendenze della tecnologia e arricchiscono quel bagaglio di esperienze per consentire una maggiore impiegabilità nel prossimo futuro”.

 

Scritto da: Redazione
Carlos, 19 anni: “Mi piaccione le sfide”

Carlos, 19 anni: “Mi piaccione le sfide”

Carlos Miguel Ramos Cobo, 19 anni, di origine cubana, è nato e cresciuto a Bologna. Oggi studia Ingegneria gestionale all’Università di Bologna.

“Sono un appassionato di machine learning e reti neurali, per questo nel tempo libero mi piace approfondire come funzionano tecnicamente e cercare di capire il loro impatto nella vita delle persone”, ci racconta. “Inoltre adoro incontrare talenti che stanno costruendo qualcosa e imparare il massimo da loro”. Ed è così che Carlos, non ancora maggiorenne, ha conosciuto la Fondazione Mondo Digitale, incontrando il suo direttore scientifico Alfonso Molina, come “premio” ai vincitori del contest Tecnopia Award, promosso dalla Fondazione Homo Ex Machina.

Nell’intervista telefonica realizzata da Francesca Meini, il giovane e appassionato Carlos ci racconta la sua esperienza come formatore del programma Ambizione Italia per la scuola, promosso con Microsoft.

Ascolta “Carlos, 19 anni, formatore di Ambizione Italia per la scuola” su Spreaker.

Oggi Carlos porta il laboratorio sull’intelligenza artificiale nella sua Bologna, al Maker School Day [vedi la notizia Workshop su IA all’evento “School Maker Day”].

Il motto di Carlos: You don’t learn to walk by following rules. You learn by doing, falling over and doing again.

Scritto da: Redazione
Imparare in uno degli ambienti più belli per lavorare

Imparare in uno degli ambienti più belli per lavorare

“Mixing Microsoft’s global design guidelines with an Italian sense of style, the flexible and innovative Microsoft House is quickly becoming a workplace icon in Milan”.

Oggi ci occupiamo di design… perché la Microsoft House che ospita la AI Class, l’ambiente digitale dove si svolgono alcuni dei laboratori sull’intelligenza artificiale del programma Ambizione Italia per la scuola, è considerata dal magazine Office Snapshots uno dei 25 uffici più belli e popolari del 2018 [vedi The Top 25 Most Popular Offices of 2018].

Società americana con sede Santa Barbara, in California, Office Snapshots è una community specializzata nel design di uffici. Sul proprio sito mostra nuovi progetti e analizza le tendenze del settore con l’obiettivo di migliorare i luoghi di lavoro.

 

 

 

Scritto da: Redazione
Workshop su IA all’evento “School Maker Day”

Workshop su IA all’evento “School Maker Day”

Ambizione Italia per la scuola arriva alla quarta edizione dello School Maker Day, il più importante evento dedicato all’innovazione nelle scuole dell’Emilia-Romagna, con un workshop sull’intelligenza artificiale animato da Carlos Miguel Ramos Cobo.

L’appuntamento è per venerdì 3 maggio a Bologna, presso l’Opificio Golinelli, dalle 10 alle 13.

Il programma

  1. Cos’è l’AI
  2. Come e dove viene utilizzata l’AI
  3. Come funziona un’AI
  4. Sperimentare con l’AI
  5. Dubbi e curiosità sull’AI

Il workshop è interattivo. Gli studenti partecipano a quiz online in real-time, approfondiscono con video e realizzano un “bot” con un modello di intelligenza artificiale implementata.

Scritto da: Redazione
Andrea, formatore e “arbitro soccorritore”

Andrea, formatore e “arbitro soccorritore”

Andrea Farro, ex studente dell’IIS Guglielmo Marconi di Civitavecchia (Roma), frequenta il primo anno di Ingegneria informatica ed è tra i formatori del progetto Ambizione Italia per la scuola. Ma non solo. A RomeCup 2019 si è cimentato nel ruolo di arbitro per la categoria “Rescue“, i robot soccorritori.

Nell’intervista realizzata da Cecilia Stajano [@Cstajano] in Campidoglio, Andrea ci racconta la sua passione per la programmazione, come possibilità di progettare soluzioni utili per tutti.

 

Scritto da: Redazione
Entra nel mondo dell’AI con Arin

Entra nel mondo dell’AI con Arin

È stato presentato ieri a Matera, in occasione della quarta edizione dell’Edu Day di Microsoft, il corso-laboratorio “Entra nel mondo dell’AI“, sviluppato per il programma Ambizione Italia per la scuola.

 

 

Protagonista del primo laboratorio online sull’intelligenza artificiale per le scuole italiane è la mascotte Arin. In quattro unità, disponibili gratuitamente, Arin svela come apprende un’intelligenza artificiale e coinvolge studenti e insegnanti in appassionanti esercitazioni pratiche.

 

LE 4 UNITÀ DIDATTICHE

  • Che cos’è l’intelligenza artificiale?
  • Come funziona
  • Gli algoritmi di apprendimento automatico
  • L’AI nella vita quotidiana

 

Per entrare nel corso clicca sull’immagine sotto

 

Scritto da: Redazione
Arduino a colori: Matteo e Stefano presentano Dalt-ino

Arduino a colori: Matteo e Stefano presentano Dalt-ino

Dalt-ino è un prototipo che, sfruttando nuove tecnologie elettroniche e informatiche, può essere di utilità e di supporto alle persone daltoniche, che non riescono a percepire uno o più colori fondamentali. Comunemente la disabilità della difficoltà di riconoscere i colori viene sottovalutata, invece comporta diversi disagi nella vita quotidiana: si pensi ad esempio quando si deve scegliere un abito, oppure premere un pulsante di un determinato colore.
Abbiamo intervistato Matteo e Stefano in occasione della RomeCup 2019, nella capitale dal 2 al 5 aprile, mentre erano impegnati con il team Explo.Bot nella categoria Explorer Senior.

 

 

“Il dispositivo a cui abbiamo dato il nome “Dalt-ino” sfrutta le caratteristiche tecniche di una scheda microcontrollore (Arduino Nano), di un sensore di colore e di un modulo sonoro con cui è possibile memorizzare e riprodurre file audio in formato wave (in questo caso le parole che indicano il colore rilevato dal sensore). Dalt-ino permette ai daltonici di sapere esattamente il colore dell’oggetto semplicemente avvicinando a esso il dispositivo”.

Oggi Matteo e Stefano sono con i loro compagni all’Edu Day di Matera, per presentare il loro progetto [vedi il post Edu Day di Microsoft a Matera. Con Arin].

Scritto da: Redazione
Edu Day di Microsoft a Matera. Con Arin

Edu Day di Microsoft a Matera. Con Arin

Lunedì prossimo, 8 aprile, la Fondazione Mondo Digitale trasforma Matera nella capitale della cultura digitale, con il lancio del laboratorio on line sull’intelligenza artificiale, nuovo strumento del programma Ambizione Italia per la scuola, e l’inserimento dell’istituto d’istruzione superiore G. B. Pentasuglia nella rete degli hub formativi.

Microsoft ha scelto Matera, capitale europea della cultura, per la quarta edizione dell’Edu Day, lunedì 8 aprile 2019, giornata di incontri e dibattiti dedicata all’innovazione nella scuola e la diffusione della cultura digitale in Italia. L’evento, realizzato in partnership con USR Basilicata, propone alcune esperienze di successo che stanno trasformando scuole e luoghi di formazione e il programma Ambizione Italia per la scuola, promosso tra studenti e docenti con la Fondazione Mondo Digitale.

Nella sessione plenaria, dalle 10 alle 13 presso il teatro comunale di Matera, Silvia Candiani, AD Microsoft Italia, coinvolge nel suo intervento due team di giovani che hanno già realizzato prototipi per migliorare la vita delle persone: Dalt-ino, progettato dagli studenti del G. Marconi di Catania, aiuta le persone daltoniche a distinguere i colori; il robot climatologo del liceo Spallanzani di Tivoli, invece, è dotato di sensori e attuatori per misurare temperatura, umidità e qualità dell’aria e segnalare elementi nocivi.

Poi Silvia Candiani invita sul palco un personaggio speciale, Arin, la mascotte protagonista del primo laboratorio online sull’intelligenza artificiale per gli studenti delle scuole italiane. In quattro moduli, disponibili gratuitamente sul sito della Fondazione Mondo Digitale, Arin svela come apprende un’intelligenza artificiale e coinvolge gli studenti in appassionanti esercitazioni pratiche.

Intanto per l’intera giornata i formatori della Fondazione Mondo Digitale, Giorgia Di Tommaso, Valentina Gelsomini e Mohamed Fadiga, animano laboratori sull’intelligenza artificiale presso l’istituto comprensivo Torraca, la mattina (9.15 – 12.45) per gli studenti, il pomeriggio (14.15 – 17.45) per i docenti.

Nel corso dell’anno i laboratori proseguono poi nell’Istituto d’istruzione superiore G. B Pentasuglia, guidato dal dirigente scolastico Antonio Epifania. La scuola, infatti, entra nella rete degli hub formativi che hanno l’obiettivo di coinvolgere 250.000 studenti, con particolare attenzione alle ragazze e ai giovani in contesti di difficoltà (povertà educativa, periferie, aree rurali ecc.), e 25.000 insegnanti ed educatori. Una redazione “diffusa” racconta tutte le attività sul blog.

Il programma dell’evento

Per registrarsi

 

La registrazione sulla piattaforma Microsoft Educator Community con il codice promozionale AIEIWTF180FY2019 dà la possibilità di accedere a ulteriori corsi di formazione gratuiti.

Scritto da: Redazione
Brindisi, tra i formatori c’è anche un artista 3D

Brindisi, tra i formatori c’è anche un artista 3D

“Mi chiamo Nicola Liuzzi, ma potete chiamarmi Nico. Sono pugliese doc, nato e cresciuto nella difficile terra di Brindisi. Fin da piccolo mi sono appassionato al mondo dell’informatica e della tecnologia”. Si presenta così Nicola Liuzzi, presidente dell’associazione di promozione sociale Codia, collaboratore fisso del fab lab di Brindisi e ora anche formatore di Ambizione Italia per la scuola. Il suo motto è “Impossible is nothing“.

Nicola esordisce oggi all’IIS Ettore Majorana di Brindisi. Gli studenti sono coinvolti nel primo laboratorio sull’intelligenza artificiale. Appuntamento dalle 9 alle 13.

Scritto da: Redazione