Al fianco di Microsoft Italia con i webinar AI

Al fianco di Microsoft Italia con i webinar AI

L’auto come impara a guidare da sola? Cortana come fa a capire quello che le chiediamo? E come fa un social network a riconoscere i nostri amici nelle foto pubblicate?

Prosegue la collaborazione tra Fondazione Mondo Digitale e Microsoft Italia nell’ambito del programma Ambizione Italia per la scuola: sono quattro i webinar aperti a tutti (studenti, giovani, adulti ecc.) per esplorare le potenzialità dell’intelligenza artificiale in vari ambiti (cinema, videogiochi, assistenza ecc.) e le opportunità professionali.

L’emergenza Coronavirus ha portato con sé nuove esigenze, ha cambiato la nostra quotidianità, imponendo accortezze, restrizioni ma anche modi alternativi per tenersi in contatto. Metodologie differenti sono state gradualmente applicate al mondo della scuola: la didattica è ormai solamente a distanza. E in modalità online sono anche numerosi webinar. Da qualche settimana abbiamo ampliato la nostra offerta formativa con una sezione interamente dedicate all’intelligenza artificiale. Sono state organizzate aule virtuali in cui si incontrano gruppi di studenti, ma anche di adulti interessati alla materia.

AI nel cinema, AI e videogiochi, AI e chatbot, AI nel mondo del lavoro. Sono questi i quattro appuntamenti in Rete in calendario. I primi due si sono svolti l’1 e il 6 aprile, mentre i restanti ci saranno rispettivamente domani, mercoledì 8, e mercoledì 15, in entrambi i casi dalle 11 alle 13. Due ore, centoventi minuti sul Web in compagnia dei formatori della Fondazione Mondo Digitale per il progetto Ambizione Italia per la scuola.

In attesa dei prossimi incontri virtuali, vi raccontiamo AI nel cinema e AI nei videogiochi, a cura di Luisa Sajola e Samuele Sciacca.

Si costruisce un nuovo immaginario collettivo e culturale attorno alle nuove frontiere della tecnologia e della Computer Vision. A questo punto, lo spettatore non è più posto davanti all’immagine, ma proprio dentro quest’ultima. Si cerca di creare uno spazio cinematografico nella realtà, ibridare il remoto e l’immaginario nel mondo, qualcosa che si relazioni strettamente con noi.

Inizia così la lezione su computer vision e cinema di Luisa, studentessa di origine siciliana iscritta all’Università degli Studi di Torino e appassionata di grafica informatica e intelligenza artificiale. Grazie alla realtà virtuale, a quella aumentata, alla mixed and extended reality e alla RR, la real reality, quella che reinventa la realtà, trasformandola, scompare la distinzione fra spazio virtuale e spazio reale, e la percezione è quella di una perfetta fusione delle due.

 

 

Quando si parla di intelligenza artificiale nei videogiochi non si fa riferimento all’effettiva Intelligenza artificiale intesa come machine learning, reti neurali ecc ecc. Ma si prendono in considerazione tecniche di design che emulano comportamenti logici di soggetti e ambiente che, in certi casi, possono sfociare anche in giochi sistemici.

L’incipit della lezione di Samuele, appassionato programmatore, che in questo periodo di emergenza covid-19 ha lanciato il “Quarantine Game Jam”, una competizione da remoto per sviluppare un videogioco capace di scacciare via ansie e paure. Grazie a lui non abbiamo solo visto esempi di intelligenza artificiale nei videogiochi, ripercorrendone le principali tappe di evoluzione e sviluppo, ma scoperto la differenza tra automated game understanding, automated game playing, script e routine. A partire da esempi celebri, come Super Mario Bros e Pacman.

 

AI-SamueleSciacca

 

Non solo AI. In collaborazione con Microsoft Education abbiamo realizzato anche una lezione gratuita sull’uso della piattaforma Teams per la didattica a distanza, che si è svolta con successo lo scorso 2 aprile grazie alla formatrice della Fondazione Mondo Digitale Lara Forgione e Alessandra Valente di Microsoft.

È ancora possibile prenotarsi ai prossimi webinar:

  • AI e chatbot | 8 aprile, 11-13 | formazione a cura di Elisa Chierchiello
  • AI riservata ai docenti del progetto Open Space | 8 aprile, 14-15.30 | formazione a cura di Silvia Larghi
  • AI nei lavori del futuro | 15 aprile, 11-13 | formazione a cura di Manuel Serra

Per prenotazioni il modulo on line.

Scritto da: Ilaria Bonanni