Le imprese si raccontano

Le imprese si raccontano

Comincia oggi la seconda fase del progetto Made onlife in Venice che coinvolge fino a cento realtà imprenditoriali del territorio in webinar di livello base e avanzato sulla piattaforma Zoom [vedi la prima fase]. Il progetto nasce dalla collaborazione con Facebook Italia e il Comune di Venezia, assessorato al Commercio e attività produttive.

 

 

  Comunicare in un mondo narrativo

 

livello base | iscrizione

martedì 13 aprile, ore 11-13

Nell’era narrativa gli oggetti e i servizi non sono più identificati per la loro funzione ma per la storia che raccontano. Vediamo come a partire da un caso reale. Carte narrative e oggetti narrativi. Connettersi emotivamente con chi ti ascolta e presentarsi sul web. Esercitazione pratica. Follow up sincrono: i primi 5 partecipanti che si candidano raccontano l’esercitazione in diretta con piccolo speech (usando carte narrative) e il formatore lo commenta.

 

 

  Abc dello storytelling e personal branding

 

livello avanzato | iscrizione

20 aprile ore 11.00-14

Fare della propria azienda e di se stessi i protagonisti di una storia meravigliosa. Le regole della scrittura creativa a partire da un caso reale con esercitazione pratica. Follow up asincrono: i partecipanti inviano l’esercitazione al formatore che la corregge e commenta le più significative in diretta nel webinar successivo.

 

Per accedere alla terza fase. Tra il 20 e il 22 aprile le imprese che hanno partecipato al webinar avanzato vengono contattate via mail dalla Fondazione Mondo Digitale. Le aziende che desiderano partecipare alla fase di prototipia compilano un modulo che aiuta Fmd e Facebook Italia a individuare le tre realtà che avranno acquisito le competenze necessarie per accedere all’ultima fase.

 

 

  I 4 assi per un contenuto inesauribile e il piano editoriale

 

Webinar pro – Prototipia

23 aprile, 11-14

Capitale narrativo. Mi racconto sui social e dopo tre settimane come procedo? Quale è il mio piano? Cosa posso raccontare di me? Partiamo da spazio fisico, spazio razionale, spazio emozionale, spazio temporale. Il contenuto diventa inesauribile. Come si costruisce un piano editoriale?

 

Scritto da: Eleonora Curatola