Programmare un anno pieno di… coding

Programmare un anno pieno di… coding

Devo ancora iniziare le vacanze ma sto già pensando al prossimo anno scolastico… Sicuramente, vista l’esperienza estremamente positiva vissuta aderendo alla CodeWeek e L’Ora del Codice, programmerò anche attività di Coding.

Il Coding  è definito da molti il nuovo latino, una lingua base fondamentale per la reale e profonda comprensione di linguaggi moderni. Insegna a “smontare” azioni complesse e individuare la procedura per raggiungere uno scopo, facendo leva su capacità di problem solving  e pensiero creativo, un’ottima ginnastica per acquisire competenze trasversali. Educa inoltre ad un rapporto attivo con le nuove tecnologie, rendendo i ragazzi sempre più operativi.

I miei alunni si sono subito appassionati e abbiamo deciso di seguire l’intero percorso proposto da Programma il Futuro (di cui ho parlato qui).

È stata un’esperienza semplice perché guidata passo passo, stimolante e divertente, da sperimentare sia in modalità tecnologica che tradizionale, carta e matita. Abbiamo giocato davvero tanto tra fiocchi di neve di Frozen e missioni di Guerre Stellari, disegnato con algoritmi, lanciato sfide di gruppo e gare a colpi di blocchi e robot di cartoncino.

L’attività non è stata percepita dai bambini come un “compito”, ma vissuta come un premio, un gioco nel quale si sono impegnati con entusiasmo.

Ho apprezzato la gradualità del programma che ha reso i bambini capaci da subito di lavorare autonomamente, sperimentando e facendo propria l’importanza di capire gli errori e di autocorreggersi.

 

Abbiamo partecipato anche al concorso Codi-amo, che ha invitato gli iscritti a Programma il Futuro a  scrivere “una storia” nel linguaggio di programmazione.

E’ stato un piacere ricevere una menzione d’onore per il nostro elaborato!

In questi giorni Programma il Futuro con #?MigliorareCondividendo, incoraggia lo scambio e la riflessione sugli elaborati prodotti. Con questo spirito condivido il lavoro fatto con la mia classe che trovate qui. Per vederlo basta premere sul comando Esegui.

Scritto da: Cristiana Zambon