Faccia a faccia con le emozioni

Sabato scorso, 7 novembre, l’Educational Fab Lab della Palestra dell’Innovazione ha ospitato un gruppo di bambini tra i 9 e gli 11 anni.

I bambini hanno giocato con le emozioni, provando a esprimerle con il volto e a riconoscerle attraverso la rappresentazione grafica della mimica facciale, fino a materializzarle grazie agli strumenti della fabbricazione digitale in un vero e proprio oggetto emozionale.

Nella prima parte del laboratorio Laura De Santis, designer e laureanda all’Istituto superiore per l’industrie artistiche (Isia), ha guidato i bambini nel riconoscere nei vari elementi del volto, occhi, sopracciglia, bocca i diversi stati d’animo e a rappresentarli graficamente. È stato interessante per i bambini confrontare il lavoro fatto dagli altri compagni del gruppo: hanno scoperto che ciascuno di loro ha rappresentato le stesse emozioni quali gioia, tristezza e rabbia con espressioni facciali a volte anche molto diverse!

Nella seconda parte del laboratorio ogni bambino ha scelto un volto da realizzare per il loro “omino” emozionale realizzato in legno grazie al taglio laser.
Il momento più commovente è stato quello in cui tutti i bambini sono stati travolti dalla stessa emozione: la sorpresa!

Quando è stato aperto il portellone della laser cutter, ciascuno di loro si è trovato tra le mani la faccina da loro composta. E i loro occhi di sono illuminati: dalla carta la loro faccina era stata materializzata in oggetto da manipolare! In un gioco di incastri ogni omino ha preso forma e ogni bambino si è trovato “faccia a faccia” con le proprie emozioni!

Il laboratorio è stato ideato e realizzato da Laura De Santis e Mauro Del Santo, responsabile del Fab lab della Fondazione Mondo Digitale.

 

Dalla timeline di Twitter

 

Una piccola galleria fotografica

 

Scritto da: Redazione