CSMON-life: l’app per diventare scienziati e cittadini migliori

CSMON-life: l’app per diventare scienziati e cittadini migliori

scienziatiQualche mese ho scoperto un progetto naturalistico che mi ha davvero affascinata. Coinvolge attivamente i cittadini nella ricerca scientifica, impegnando nella caccia, rigorosamente fotografica, delle specie aliene.

Non ci sperate, niente extraterrestri! Sono stati definiti alieni animali e piante provenuti da un altro ecosistema, per mano umana. Ne ho parlato qui.

Anche ai miei alunni il progetto è piaciuto subito e ci ha aperto gli occhi su una realtà molto evidente  ma sulla quale non avevamo mai riflettuto.

Abbiamo avuto la possibilità di avere degli esperti a scuola. Hanno passato un pomeriggio con noi, parlandoci della biodiversità e di conigli invasori, sbarchi di insetti, nutrie fuggiasche, piante spacca-muri e rispondendo alle domande più incredibili dei bambini.

Abbiamo passeggiato all’aperto e con loro abbiamo scoperto che, oltre ai pappagalli verdi che  sfrecciano allegramente sopra la nostra testa, abbiamo molti alieni in giardino che ora sappiamo riconoscere.

I bambini hanno imparato ad interagire con l’App divenendo così cittadini-scienziati a tutti gli effetti. Basta scattare foto tramite l’app e si contribuisce alla raccolta di dati, importante per il monitoraggio di queste specie.

Abbiamo anche partecipato al concorso rivolto alle scuole realizzando un video di tre minuti dove abbiamo immaginato come reagirebbero questi esseri se scoprissero il progetto CSMON-life.

Alcuni giorni fa, abbiamo saputo di essere i vincitori. Così ora siamo cittadini-scienziati-felici ma soprattutto grati per di questa bella possibilità di formazione  che consiglio davvero a tutti di seguire. Un’esperienza preziosa, incredibilmente ricca, che fa crescere il senso civico e unisce natura, rispetto, attenzione, gioco e un rapporto attivo con la tecnologia e il mondo della Ricerca.

Scritto da: Cristiana Zambon